RETTE DELLA RESIDENZA PER ANZIANI

L’Ospite è tenuto al pagamento della retta mensile, stabilita periodicamente con deliberazione del Collegio Commissariale dell’Ospedale di Carità; la deliberazione, avrà effetto dal 1° del mese successivo a quello in cui è stata assunta.
La retta potrà essere variata nel corso della permanenza presso la struttura qualora lo stato psicofisico dell’Ospite mutasse e si rendesse necessaria - ad insindacabile giudizio dell’equipe multidisciplinare interna - l’erogazione di prestazioni di tipo assistenziale e sanitario diverse da quelle previste all’ingresso in struttura e/o per trasferimento in altra camera o reparto. L’Ente si impegna a comunicare verbalmente, in sede di Piano Assistenziale Individuale (P.A.I.), ai contraenti la nuova situazione creatasi trasmettendo successivamente comunicazione scritta agli stessi.
Per gli Ospiti inseriti in posto convenzionato con l’A.S.L. la comunicazione riguardo alla valutazione dell’aggravamento dello stato di salute avviene tramite l’Unità di Valutazione Geriatria dell’A.S.L. competente direttamente alla famiglia/tutore/amministratore di sostegno.
Eventuali aggiornamenti dell’importo della retta saranno comunicati in forma scritta al contraente entro i trenta giorni successivi alla data di esecutività della deliberazione dell’Ente. Sono praticate differenti categorie di rette base, in rapporto al nucleo R.A., ed R.S.A. privata mentre per gli ospiti del nucleo RSA in regime di convenzione la quota giornaliera viene stabilita dalle Dgr in vigore in corrispondenza del livello di intensità assistenziale stabilita dall’U.V.G..
Alla retta base si applicano, se dovute, le maggiorazioni per camera singola e per servizi usufruiti a domanda oppure la riduzione riservata agli Ospiti nativi di Villafalletto o che, al momento dell’ingresso presso la struttura, risultano essere residenti in Villafalletto da almeno cinque anni.
L'Ospite che al momento dell'ingresso in struttura o che nel corso della sua permanenza non avesse mezzi economici sufficienti per potere pagare la retta mensile, potrà rivolgersi ai Servizi Sociali territorialmente competenti per potere avviare l'iter ed accedere ad eventuali prestazioni economiche.
In osservanza allo Statuto dell’Ente :omissis "Art 2 - Di accogliere nel reparto già allestito in parte ed in parte in allestimento denominato «Casa di Riposo per persone anziane» gli ammalati cronici, gli invalidi e i pensionati di ambo i sessi, dietro pagamento di una retta, se in condizioni di possibilità economiche proprie o dei familiari, e gratuitamente se nell'indigenza o comunque in stato di vera necessità. omissis, la Direzione, sentito il parere del Collegio Commissariale, potrà valutare casi particolari non previsti nei commi precedenti.
La retta dà diritto a godere del vitto, dell’alloggio, del riscaldamento e di tutti i servizi generali e collettivi erogati dall’Ente.
La retta, così come dovuta, deve essere pagata esclusivamente alla Tesoreria dell’Istituto mediante accreditamento sul conto corrente bancario intestato all’Ospedale di Carità di Villafalletto, entro e non oltre il sesto giorno del mese di riferimento per gli Ospiti del nucleo R.A. e R.S.A. privata, ed entro il sesto giorno del mese successivo a quello di riferimento per gli Ospiti in regime convenzionato.
Qualora l’Ospite lasci la struttura volontariamente, deve dare un preavviso di 15 giorni; In caso di trasferimento permanente o decesso la corresponsione della retta cesserà a partire dal giorno successivo a quello in cui l’ospite lascia la struttura; in caso di assenze temporanee il posto letto viene mantenuto dietro corresponsione della retta con la decurtazione di € 8,00/gg a partire dall’undicesimo giorno di assenza fino al giorno in cui l'evento cessa. Per gli ospiti della struttura in regime di convenzione con l’ASL territoriale vige lo stesso regolamento riferito alla parte di quota sociale.
La retta completa decorre dalla data di decorrenza del Contratto di inserimento fino al giorno delle dimissioni, trasferimento o decesso secondo il dettato dell’Art. 22.
In casi particolari e motivati l’Ospite può essere eccezionalmente autorizzato, ed in via provvisoria, ad occupare da solo camere a due letti. In tal caso la retta ordinaria verrà maggiorata del 70%.

RESIDENZA PER ANZIANI - OSPEDALE DI CARITA' utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento